ULTIME NOTIZIE
LOGGATI

Iscriviti alla nostra mailing list

* indicates required
CHIAMA
Informativa Cookies

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Si tratta di cookies tecnici per migliorare la tua esperienza di navigazione e non raccolgono dati sensibili.

 

Beneteau vela e motore: PROVA IN MARE!!!

Beneteau vela e motore: PROVA IN MARE!!!

BENETEAU FESTIVAL

PROVA IN MARE 

29 marzo – 3 aprile

La CIOTAT

con TOP YACHTS

Elica di prua e performance sulle barche a vela

Abbiamo chiesto ad un nostro architetto una misurazione scientifica riguardo alla perdita di performance su una barca a vela equipaggiata con elica di prua a tunnel.

beneteau bow thruster elica di prua

Tra la versione dei venditori di eliche retrattili che indicano più di un nodo di perdita di velocità e invece alcu
ni cantieri che considerano la perdita “insignificante”, ci è parso necessario proporvi un approccio più scientifico.
L’architetto ha preso in considerazione il 65% della superficie frontale delle due aperture del tunnel che ha aggiunto come se fosse resistenza pura della carena. Questo  approccio è stato ritenuto corretto da tutti gli specialisti di meccanica dei fluidi interpellati.
Dopodiché, al passaggio della carena in piscine virtuali, con diverse configurazioni e con diverse forze di vento (vedi documento allegato), si è giunti alla conclusione che è plausibile considerare una perdita in media attorno ai 0,10 nodi, con una perdita un po’ più consistente quando si naviga di bolina tra i 5 e i  17 nodi; in questo caso la perdita di performance può raggiungere anche gli 0,3 nodi.
Le perturbazioni dovute da un utilizzo un po’ meno fluido del  timone potrebbero modificare ulteriormente le performance ma non in maniera veramente importante.
Andando a quantificare questo valore di 0,10 nodi diremo realisticamente:
su una giornata di 8 ore di vela a 7,5 nodi di media, la minor distanza percorsa sarà di 0,8 miglia(circa  6 minuti di navigazione);
su una crociera di 15 giorni/6ore di vela  per giorno a una media di 7,00 nodi, la minor distanza percorsa sarà di 9 miglia (circa 1 ora e 20 minutidi navigazione)
Su un viaggio transatlantico di 3.000 miglia, ad una velocità media di 6,5 nodi, la differenza sarà di poco più di  7 ore.
Ultima nota: lo studio è stato fatto su una barca a vela di 50′. Quindi la perdita di performance sarà maggiore su una barca più piccola, e minore su una barca più grande.

Bruno Belmont
Beneteau

Sviluppo vela

Buone notizie per gli appassionati che non vogliono rinunciare alla comodità dell’elica di prua senza perdere troppa efficienza!!!
Non ci credete? Allora venite a la Ciotat dal 29 marzo al 3 aprile 2012 per le prove in mare di tutti i nuovi modelli Beneteau
Sapremo stupirvi ancora con le prove dirette sul campo!
Beneteau 2012 Prova in Mare

 

 BENETEAU FESTIVAL

PROVA IN MARE 

29 marzo – 3 aprile

La CIOTAT

con TOP YACHTS

 

 

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.